Cristoforo Colombo

Nicolò Barabino - Colombo davanti al consiglio di Salamanca

Un personaggio come Cristoforo Colombo penso sia difficile da lasciare fuori dalle polemiche...

Per esempio in questo giugno si parla con insistenza del razzismo e della crudeltà di Cristoforo Colombo, interpretando con i criteri odierni i suoi comportamenti di mezzo millennio fa (nota 1). Analogamente in passato si è discusso della sua nazione di nascita (nota 2) o a chi attribuire la "scoperta" dell'America. Ma qui intendo scrivere di altro.

Il quadro di apertura si riferisce al famoso episodio noto come Battaglia di Salamanca in cui un gruppo di saggi e studiosi bocciò come erronea la tesi di Colombo secondo il quale la via più breve verso la Cina è navigare verso ovest, attraverso l'oceano Atlantico. Oggi sappiamo chi ha avuto torto e chi ragione, o meglio pensiamo di saperlo.

Innanzitutto cosa sosteneva Colombo:

Cosa sostenevano invece i saggi di Salamanca, esponenti della cultura ufficiale dell'epoca:

Cosa sappiamo oggi:

Cosa erroneamente pensano tanti nostri contemporanei, vittime dell'ignoranza e del pregiudizio:

L'ultimo aspetto è quello che più mi preoccupa: è la fonte a cui si nutrono da sempre i vari complottisti.

Note

  1. In realtà anche alcuni dei suoi contemporanei pensavano la stessa cosa. Infatti Colombo fu arrestato con l'accusa di tirannia e brutalità
  2. Molti ritengono Colombo italiano, ma evidentemente non lo era perché l'Italia semplicemente non esisteva nel 1451... Praticamente tutti gli storici pensano sia genovese (o di qualche altra città ligure), qualcuno lo ritiene spagnolo, portoghese, anche polacco
  3. Questo non significa che non occorre pensare con la propria testa, anche quando ciò è in contrasto con il comune sentire. Anzi: i veri innovatori sono spesso fuori dal coro, ma il loro compito è dimostrare di avere ragione
  4. In realtà Ipparco aveva intuito l'esistenza di un continente tra la penisola Iberica ed il Giappone, circa 1 600 anni prima


Data di creazione di questa pagina: giugno 2020
Ultima modifica: 20 luglio 2020


Pagina principaleAccessibilitàNote legaliPosta elettronicaXHTML 1.0 StrictCSS 3

Vai in cima